quando l’ecoedilizia insegna…una bellissima scuola di paglia!

 

Skolen for Livet, dag 4

Byggepladsen i fredags…

Pubblicato da Small Planet su Lunedì 18 giugno 2018

Una super scuola in Danimarca, realizzata con i moduli di legno e paglia Ecococon. Ammirevole attenzione in cantiere; una super struttura a temporanea protezione.

I moduli in fibra di legno e paglia ECOCOCON possono realizzare edifici di varie altezze e metrature…sta solo alla nostra fantasia dare il La 🙂

PRIMA CASA DI PAGLIA A GROSSETO! quanto è facile vivere bene?

la prima casa in paglia Ecococon in Italia

PRIMA CASA IN PAGLIA ECOCOCON IN ITALIA 🌱🏠☀️Scopri tutti i vantaggi di una casa costruita con pannelli di paglia Ecococon 🏡 www.ecococon.it | Realizzata da: www.caselegnodepra.it

Pubblicato da Case Legno De Prà Adriano su Sabato 12 maggio 2018

per avere informazioni : catia.gianni@virgilio.it  – cell. 3274699291

PRANA HOUSE UNA ABITAZIONE CHE VA OLTRE…

100% natürlich und nachhaltig geführte Rohstoffe

100% natürlich und nachhaltig geführte Rohstoffe >> unsere Baumaterialien für Ihr Ecococon Haus werden jedes Jahr auf natürliche Weise erneuert. Neue Entwurfsmöglichkeiten mit Rohstoffen, die ein Jahr vor ihrem Einsatz in Projekten angebaut werden.

Pubblicato da Ecococon-Prana House Switzerland su lunedì 11 luglio 2016

CASE  DI PAGLIA ECO COCON
Quando si parla di passiv house si intende anche e soprattutto di un edificio totalmente naturale:
100 % di materie prime naturali e sostenibili  i nostri materiali da costruzione per la vostra casa eco cocon sono rinnovati ogni anno in modo naturale.
Nuove possibilità di produzione di materie prime coltivate ad un anno prima del loro impiego in progetti.
Per info e preventivi:
catia.gianni@virgilio.it     cell: 3274699291

Il futuro edilizio puo’ essere solo ecosostenibile. Chi sceglie oggi e’ gia’ avanti!

Passivhaus, l’edilizia sostenibile tra presente e futuro
Scritto il 3 novembre 2017 da Francesco Bevilacqua/ in Abitare, Articoli
Tags: case passive, consumi energetici, edilizia, passivhaus
Costruite per la prima volta in Germania nel 1990, le abitazioni Passivhaus garantiscono il benessere termico senza che sia necessaria l’installazione di alcun impianto di riscaldamento di tipo “convenzionale”. Per saperne di più di questi edifici e della situazione attuale del settore delle costruzioni abbiamo intervistato Francesco Nesi, direttore nazionale Istituto ZEPHIR.

Tra qualche anno in Italia (entro il 2019 per edifici pubblici ed entro il 2021 per edifici privati) sarà obbligatorio costruire solo edifici a energia quasi zero (nZEB). Qual è attualmente la situazione del settore delle costruzioni e cosa distingue una casa convenzionale da una Passivhaus? Ne abbiamo parlato con Francesco Nesi, direttore nazionale Istituto ZEPHIR (Istituto di fisica edile accreditato come partner di riferimento in Italia per Passivhaus) che introdurrà la 5° Conferenza Nazionale Passivhaus in programma il 25 novembre a Bologna.
L’opportunita’ di vivere in una casa sostenibile rappresenta anche una garanzia di risparmio economico a lunga durata.
PER INFO :  catia.gianni@virgilio.it        cell: 3274699291

UNA CASA TUTTA NATURALE CHE MI FA ANCHE RISPARMIARE !

«Il primo passo da compiere per evitare la massiccia estinzione di specie vegetali e animali è, a mio avviso, l’elaborazione e la rigorosa applicazione di una strategia sistemica in cui l’interazione delle scelte operative indispensabili crei i presupposti di una rivoluzione «verde» globale del modo di produrre, di costruire e di vivere» (Thomas L. Friedman)